collaborazione

Il valore della collaborazione

Una fondazione rumena in visita ad ASLAM per imparare insieme cosa significa formare giovani e adulti per il mondo del lavoro, a beneficio delle persone e delle imprese.

Dal 9 al 13 maggio 2016 le porte delle varie sedi di ASLAM si sono aperte per accogliere una delegazione di “Fundaţia Dezvoltarea Popoarelor”, realtà nata in Romania nel 1996 e che opera nel Paese per lo sviluppo di politiche attive rivolte a soggetti deboli e a disoccupati in genere, lavorando anche nel campo dell’educazione e della formazione.
Occasione dell’incontro è stato il secondo job shadowing del 2016 previsto all’Interno del progetto “Sviluppo professionale per la qualità nell’educazione degli adulti” nell’ambito del “Programma Erasmus+ Mobilità per la formazione del personale”, cofinanziato dall’Unione Europea, che “consente agli esperti dell’istruzione e formazione professionale di svolgere un’esperienza formativa e lavorativa all’estero orientata al miglioramento delle loro conoscenze e competenze”.
ASLAM partecipa come partner del progetto promosso da “Fundatia Dezvoltarea Popoarelor” e nei giorni di “convivenza” ha accompagnato i partecipanti al progetto a conoscere le best practice attuate da ASLAM e a confrontarsi con esse.

JOB SH RIDOTTO CORNICE

I cinque ospiti rumeni sono stati affiancati dai professionisti che operano in ASLAM, secondo un fitto ed efficace programma di apprendimento intensivo: hanno avuto così modo di visitare tutte le sedi di ASLAM e di sperimentare in prima persona il metodo formativo della Cooperativa, che si intreccia profondamente con quello educativo, assistendo a lezioni e laboratori e incontrando le imprese dove gli studenti di ASLAM svolgono gli stage o l’apprendistato, entrando in contatto, dunque, anche con il tessuto produttivo dell’alto milanese e verificando il tipo di rapporto che ASLAM instaura con le aziende del territorio. Proprio quest’ultimo aspetto ha particolarmente interessato Bianca Buzetto, una tra le partecipanti al job shadowing: “È molto importante per noi avere un partner come ASLAM, che ha una lunga esperienza, tra le altre attività, nel rapporto con le imprese, perché è un aspetto che la nostra fondazione sta iniziando a sviluppare in Romania, dove non esistono esempi simili da cui apprendere”.
“Vedo in chi opera in ASLAM un forte coinvolgimento e una grande determinazione nel perseguire gli scopi prefissati, stando costantemente al passo con l’evoluzione legislativa, da un lato, e del quadro sociale nonché delle richieste del mercato, dall’altro” ha aggiunto Andreia Serban. Alina Racoti reputa vincente la scelta di ASLAM di avvalersi di docenti che hanno alle spalle un’esperienza specifica nei vari mestieri che vengono insegnati nelle scuole di ASLAM: “Ritengo molto utile, poi, che gli studenti vengano affiancati da tutor e orientatori, perché in tal modo può essere seguito quotidianamente il percorso educativo di ogni singolo ragazzo. Tra alcuni di loro vedo anche che è sbocciata un’amicizia, e non è facile che ciò accada tra giovani e adulti, e soprattutto all’interno di una scuola”.

Scarica l’articolo, clicca qui