WEB immagine Libro Aslam presentazione

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEDICATO AD ASLAM

A pochi mesi dalla pubblicazione, il libro che racconta il metodo di ASLAM, a 20 anni dalla sua nascita, sarà protagonista di un importante incontro pubblico.

“Un mestiere per vivere. Il metodo di ASLAM” – questo il titolo del libro – verrà presentato mercoledì 8 novembre alle ore 17 presso la Sala Conferenze Malpensa Center, al Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa.

Oratori d’eccezione sono stati invitati a dialogare sui contenuti del volume:

Gabriele Toccafondi, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Valentina Aprea, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia

Carlo Carabelli, direttore generale di ASLAM;

il compito di tirare le fila dell’incontro sarà affidato a:

Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà

Il volume, pubblicato all’interno della collana Punto di Fuga, raccolta di saggi editi dalla Fondazione per la Sussidiarietà, racconta il metodo di ASLAM tramite interviste e testimonianze di chi lavora in questa realtà impegnata nella formazione professionale, degli studenti e degli imprenditori che negli anni sono entrati in contatto con la scuola. La seconda parte del libro è dedicata ad approfondimenti e studi realizzati da docenti universitari.

Di seguito, la recensione del libro pubblicata sul numero di settembre della rivista “Tracce”:

ASLAM. Come si impara il mestiere di vivere

Federico ha 16 anni e l’aria “impunita”, la scuola non gli è mai piaciuta, ha tentato con due diversi istituti ed è stato bocciato in entrambi. Eppure l’idea di diventare cuoco gli piaceva, ma non aveva trovato nessun insegnante che lo seguisse davvero, si era sentito solo davanti ai problemi senza motivazioni per andare avanti. Poi è approdato ad ASLAM, dove ha scoperto la fierezza di studiare, ha imparato a lavorare con il coordinatore e nel rapporto con i professori. Non si è più sentito solo, come Dalvian, Gherardo, Sajid o Michele, alcuni ragazzi di cui si racconta in questo volume.

La vicenda di ASLAM, attraversa tanti volti e mille storie di studenti, insegnanti e luoghi che passo dopo passo hanno costruito vent’anni di rapporti e di avventure.

Cosa si fa in ASLAM? Si impara un mestiere, innanzitutto, ma soprattutto si aiutano i ragazzi a scoprire la propria ricchezza umana, a essere protagonisti.

La storia di questa realtà dell’Alto Milanese ha coinvolto imprenditori, amministratori, genitori in un percorso che è già andato oltre il racconto, che guarda verso il futuro. Operatori meccanici, tecnici riparatori di veicoli a motore, operatori logistici; l’elenco è lungo, ma a ognuna di queste qualifiche corrispondono volti e storie che si possono incontrare tra le pagine del libro, che riserva una parte all’analisi quantitativa che descrive il contesto del sistema lombardo di istruzione e formazione professionale e aiuta a capire come la storia di ASLAM fondi le sue ragioni ideali su radici socio-economiche ben salde.

Emanuela Belloni