Maglieria-Gina-apertura

LOGISTICI ALLA SCOPERTA DELLE AZIENDE DEL TERRITORIO

Studiare la geografia significa anche addentrarsi nella conoscenza del tessuto produttivo del territorio. La docente del corso di Operatore dei sistemi e dei servizi logistici, che si tiene presso la sede ASLAM di Case Nuove (Va), ha voluto proprio affrontare questo argomento con gli allievi del primo anno, perché la logistica è un aspetto fondamentale dell’attività produttiva. Ogni studente ha poi realizzato una breve ricerca dedicata a un’azienda e da questo lavoro è scattato il desiderio di andare a visitare due tra le imprese studiate.

Mazzoni LB 2

MAGAZZINI INNOVATIVI

E così i giovani, insieme alla docente, si sono recati presso la Mazzoni LB, società storica di Busto Arsizio specializzata nella realizzazione di macchinari per la realizzazione di sapone. Accolti dall’amministratore delegato, hanno assistito a una breve presentazione dell’azienda e sono stati poi accompagnati nella visita del magazzino: interamente automatizzato e sviluppato in verticale, è frutto di un importante investimento che ha permesso di ottimizzare spazio e risorse, puntando sull’innovazione. I giovani logistici hanno così potuto toccare con mano un sistema particolarmente avanzato. La visita è proseguita attraverso le varie realtà aziendali, compresa la produzione, per avere una visione globale delle attività che svolge la Mazzoni LB.

Maglieria-Gina-1

NEL CUORE DELLA MAGLIERIA

Poiché nello studio del territorio gli studenti hanno compreso che il comparto tessile riveste un ruolo molto importante, la seconda azienda che hanno visitato è stata la Maglieria Gina di Dairago (Mi). Nata negli anni Ottanta, a conduzione familiare, l’impresa ha registrato un interessante sviluppo negli ultimi anni. Qui gli studenti sono stati innanzitutto introdotti al mondo della maglieria, per conoscere i tipi di produzione, i filati, i macchinari, per arrivare al campionario, che ha permesso di comprendere meglio la produzione dell’azienda. Momento fondamentale per gli studenti, anche in questo caso, è stata la visita al magazzino, dopo il quale sono stati accompagnati nell’area della produzione. Forte impressione hanno suscitato i macchinari, molto diversi dai classici telai che tutti abbiamo in mente: si tratta invece di macchine circolari, dove le spolette di filato passano attraverso centinaia di aghi per andare a formare la maglia. L’offerta di Maglieria Gina si concentra su abbigliamento intimo, sportivo e costumi: si tratta dunque di una produzione evoluta e innovativa, dove la continua ricerca e sviluppo hanno portato l’azienda a realizzare anche tute per i piloti di Formula Uno, dalle caratteristiche uniche nel settore della maglieria, come ad esempio le proprietà ignifughe.

RICERCA E PASSIONE ALLA BASE DI OGNI ATTIVITÀ

Davanti agli studenti si è aperto un mondo che non potevano immaginare! I giovani infatti hanno scoperto che dietro a un prodotto apparentemente banale, come può essere un indumento intimo, c’è un grandissimo lavoro di ricerca, ideazione, e di passione nel fare sempre meglio il proprio lavoro!

Queste due visite di istruzione, a poca distanza dalla scuola, hanno ampliato moltissimo lo sguardo dei giovani logistici, che hanno compreso, ad esempio, come la logistica sia una materia fondamentale in tantissimi ambiti. È stata dunque la conferma che il percorso che hanno intrapreso è assolutamente attuale.

Maglieria-Gina-2