Lentate apprendisti Marco e Ivan

APPRENDISTATO, TEMPO DI MATURAZIONE

Da quando è stato introdotto il Sistema Duale, ASLAM ha fortemente investito nell’apprendistato e nell’alternanza scuola-lavoro, perché convinta che rappresentino un’opportunità importantissima per i propri studenti. Nel tempo tale ipotesi si è rivelata assai efficace: i giovani, entrando subito in contatto con il mondo del lavoro, hanno l’occasione di maturare più velocemente e di assumere con maggiore consapevolezza quelle responsabilità che ogni professione richiede. Così è successo, ad esempio, a Marco e a Ivan, studenti di ASLAM della sede di Lentate sul Seveso, poco propensi a stare seduti dietro a un banco di scuola e più portati, invece, a “mettere le mani in pasta”. Ma andiamo con ordine.

Marco oggi frequenta il quarto anno di Tecnico del Legno. In terza ha avuto l’occasione di fare il tirocinio presso una rinomata azienda di mobili in stile proprio nel periodo in cui si svolgeva il Salone del Mobile. Il giovane in quell’occasione ha saputo dare il meglio di sé, tanto che l’azienda lo ha richiesto per una stage extra-curricolare durante il periodo estivo e da settembre lo ha assunto con contratto di apprendistato: “Ci sono ottime premesse perché possa essere inserito in organico a pieno titolo” afferma orgoglioso Marco. Cosa l’ha portato a questo risultato? “Sicuramente mi piace più lavorare che studiare, e lo stage in terza mi ha consentito di mettere alla prova quanto avevo appreso” spiega Marco. La soddisfazione ottenuta “ha fatto scattare in me un senso di responsabilità, che è andato di pari passo con il nascere di un’affezione nel confronti del luogo di lavoro dove poi sono assunto in apprendistato”. Quest’ultima formula, secondo il giovane, “è davvero il metodo di formazione ideale per me. Ho scoperto che il mondo del legno è il mio futuro! E le persone dell’azienda hanno fiducia in me, tanto che mi hanno chiesto di iniziare a lavorare sulle macchine a controllo numerico”, che Marco a imparato a usare nelle ore di laboratorio a scuola.

Ivan frequenta il terzo anno di Operatore del Legno. Anche lui, come Marco, è in apprendistato presso l’impresa produttrice di mobili dove ha effettuato il tirocinio l’anno precedente. Secondo Ivan, “ci sono concrete prospettive che mi tengano anche in futuro, ma io ci tengo, prima, a finire gli studi: è una decisione che ho maturato nel tempo vedendo come le persone dell’azienda hanno avuto fiducia in me, apprezzando la mia disponibilità a imparare e il mio impegno”. Perché è importante frequentare il quarto anno di Tecnico del Legno? “Perché ci insegneranno a usare le macchine a controllo numerico” risponde sicuro Ivan: “Grazie ad ASLAM ho potuto scoprire che lavorare nel settore del legno mi piace moltissimo e perciò voglio imparare tutte le tecniche più avanzate. Già adesso è grande la soddisfazione nel vedere che in certi casi sono in grado di spiegare ad altri il mestiere” conclude Ivan.

Le storie di Marco e Ivan mostrano come la formula dell’apprendistato sia ideale nel campo della formazione professionale, dove l’obiettivo è insegnare un mestiere ai giovani nei settori dove si sentono chiamati.