valerio-lombardiaPlus1-aslam

Frigorista, una professione dove non c’è concorrenza: ecco il corso giusto!

Chi pensa che i nostri giovani non abbiano le idee chiare e non siano seri nel ricercare le strade giuste per il loro futuro umano e professionale deve conoscere Valerio. 28 anni, attualmente sta frequentando presso ASLAM Magenta il corso Lombardia Plus, gratuito e destinato ai disoccupati, per diventare frigorista. Ma per tre anni, dopo il diploma di Ragioneria, ha vissuto in Australia: “Lì lavoravo nel settore della gelateria perciò mi ero già avvicinato al lavoro del frigorista” racconta Valerio. “Come in Italia, anche in Australia le aziende ricercano una serie di professioni poco considerate da noi giovani. Alle superiori infatti ci hanno fatto intendere che se non fossimo andati all’università saremmo finiti ‘a lavare i piatti’, quando invece ci sono tantissimi mestieri di cui c’è estremo bisogno e che poche scuole insegnano”. Mentre era dall’altro capo del mondo Valerio ha compreso che doveva darsi da fare “per acquisire delle competenze spendibili nel mondo del lavoro sia in Italia che all’estero”.

Docenti professionisti, un laboratorio avanzato e stage promettenti

Su Google si è messo alla caccia di corsi per frigorista e ha scoperto quello di ASLAM: “Sono rientrato in Italia a ottobre, in tempo per iniziare il corso a metà novembre”.

Come ha trovato la formula del corso? “Perfetta, a partire dalla qualità e dal livello degli insegnanti: ingegneri, professionisti, persone con grande esperienza. Mi ha impressionato poi l’avanzatissimo laboratorio dove abbiamo fatto pratica”: il Training Center Frigoristi, inaugurato all’inizio del 2019 grazie alla collaborazione tra ASLAM, Assofrigoristi, Assocold ed Epta, azienda che ha fornito gli evoluti macchinari che fanno di questo laboratorio una punta di diamante a livello nazionale. “E mi ha colpito” prosegue Valerio, “il contatto con le associazioni di settore, come Assofrigoristi: il direttore operativo ha tenuto una lezione in cui ciha spiegato le prospettive occupazionali, che sono davvero interessantissime!”. Un bel corso, dunque, “sia in fase teorica che pratica. Fondamentale poi è l’opportunità di effettuare un mese di tirocinio presso un’impresa del settore. Proprio quando il corso si è interrotto per il coronavirus dovevamo iniziare lo stage: sono stato a fare un colloquio nell’azienda che ASLAM mi ha proposto, specializzata in attrezzature per gelateria, e il titolare mi ha anticipato che, se il tirocinio andrà bene, mi prenderà, perché ha bisogno di personale qualificato”.

In sintesi, “in quattro mesi abbiamo fatto una full immersion nella formazione teorica e pratica, poi ci sarà lo stage e, se tutto andrà bene, avrò anche un lavoro! Tutto ciò grazie a un corso gratuito, perché finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo: non potevo chiedere di meglio!”

Conoscenze avanzate e buone possibilità di inserimento lavorativo

Ma ci sono altri vantaggi che Valerio ha saggiamente individuato: “Ho fatto delle ricerche sulle aziende che ricercano frigoristi: sono molte, come mi avevano già confermato gli organizzatori del corso, mentre sono poche le persone preparate in questa professione. Perciò mi avvio verso un settore che ha poca concorrenza, soprattutto tra i giovani. Inoltre” prosegue Valerio, “durante il corso siamo stati addestrati a trattare i nuovi gas refrigeranti, grazie alle attrezzature del laboratorio, e su questi aspetti i tecnici frigoristi che operano già da alcuni anni non sono preparati. Per tutte queste ragioni sono certo che non avrò problemi a trovare lavoro”.

Insomma, il corso Lombardia Plus per diventare frigorista si prospetta come una forte smentita delle statistiche relative alla disoccupazione giovanile, fa notare Valerio, “e per questo devo ringraziare ASLAM, che è molto attenta a sviluppare le professioni ricercate dalle aziende”. Lo conferma anche Anna Luisa, tutor del corso: “Sicuramente c’è interesse alla figura professionale del frigorista e buone possibilità di inserimento lavorativo”.

Ora speriamo che gli studenti del corso possano finalmente iniziare lo stage, una volta passata l’emergenza dell’epidemia, e dare così compimento alla propria strada lavorativa.

Passione per i lavori manuali

Dan si è iscritto al corso Lombardia Plus forse con meno determinazione di Valerio, ma certo che “tutti i lavori manuali mi attraggono molto. Perciò mi è piaciuto da subito”. Ha apprezzato in particolare “la commistione di teoria e pratica e il fattoche i professori ci hanno aiutato tanto, in particolare chi era meno ferrato in certe materie. Sono sicuro che se stiamo attenti, se ce la mettiamo tutta, la formazione di questo corso ci permetterà di avviarci alla professione di frigorista”.

Ora non vede l’ora di iniziare lo stage: “Ho fatto il colloquio con l’azienda dove effettuerò il tirocinio, che si occupa soprattutto di grandi impianti, e mi hanno assicurato che farò molta esperienza al lavoro”.

Coraggio ragazzi!

 

Ricordiamo che è ancora possibile iscriversi alla seconda edizione del corso Lombardia Plus, essendo stata procrastinata la data per accedervi. Ecco come fare