Giacomo-aslam-milano

In ASLAM studio, lavoro e maturazione “vanno a braccetto”

È al settimo cielo Giacomo, perché gli hanno appena comunicato che proseguirà il 3° anno in apprendistato presso un’azienda. Lo cogliamo in questo attimo di entusiasmo per conoscere meglio la sua storia, come mai frequenta il corso di Operatore Logistico della sede ASLAM di Milano, e perché è così contento di iniziare a lavorare.

“Ero iscritto al liceo scientifico, ma la situazione non era delle migliori e rischiavo di perdere l’anno” racconta Giacomo. “Ho saputo che in ASLAM, a Milano, proponevano un corso modulare dedicato alla Logistica: mi hanno parlato di questo settore in crescita e della possibilità di fare molte ore di stage perché la scuola è in contatto con numerose aziende. A me piace l’attività pratica, perciò mi sono iscritto”.

Maturazione professionale e personale

Giacomo è uno degli studenti della prima ora della sede ASLAM di Milano, nata nel 2019. E ora, giunto al 3° anno del corso di Operatore Logistico, si sente profondamente cambiato: “Al liceo si faceva solo teoria, mentre in ASLAM mi hanno ‘buttato’ da subito nel mondo del lavoro, perché qui studio e lavoro ‘vanno a braccetto’”. Non è stato un passaggio facile, ma Giacomo non si è arreso: con il sostegno anche di insegnanti e tutor “mi si è aperta la mente e ho acquisito un certo modo di comportarmi che prima non avevo: impegno, serietà, rispetto degli orari… mi scopro maturato, più responsabile, non solo nei confronti della scuola e del lavoro, ma anche nella vita in generale”. Non solo: “Il percorso in ASLAM mi sta aiutando a conoscere meglio me stesso, le mie potenzialità, mi ha infuso coraggio, perché ho compreso che potrei applicare i miei talenti in qualunque settore”. In particolare il giovane ha scoperto che “ci sono alcuni aspetti della logistica che mi piacciono molto: il fatto che la merce possa viaggiare per migliaia di chilometri e con diversi mezzi di trasporto mi affascina!”.

Il lavoro ti mette alla prova, ma con speranza

Appena possibile, come dicevamo, Giacomo sarà assunto in apprendistato di primo livello in un’azienda di logistica del milanese. Questa opportunità lo entusiasma, “ma sono anche un po’ agitato. Confido però nelle qualità personali che in ASLAM hanno saputo valorizzare e nella capacità di apprendere che ho scoperto in me. Sicuramente l’apprendistato mi aiuterà a crescere e ad acquisire più esperienza di tanti miei coetanei” afferma con una certa soddisfazione il giovane.

Alla domanda su cosa vorrà fare da grande Giacomo dà una risposta che ‘spiazza’. Il suo pensiero non va infatti al successo professionale, ma ai valori ancora più importanti che potranno aiutarlo anche nel lavoro: “Vorrei diventare adulto, scoprire che sono soddisfatto di quello che sono e di quello che faccio e realizzarmi come persona. Vedo infatti persone adulte che non lo sono e sono tristi, io invece voglio avere grandi prospettive nella vita, e soprattutto ‘vivere’!. È stata ASLAM ad aiutarmi a identificare questi obiettivi futuri per me”.

Sono questi i motivi per cui Giacomo consiglia ASLAM ai ragazzi che devono scegliere la scuola dopo la terza media: non solo infatti si apprende una professione, ma si matura personalmente e, grazie all’accompagnamento di docenti e tutor, si impara “ad affrontare il mondo da adulti, con le responsabilità e le soddisfazioni che l’essere adulti comporta”.