ASLAM Cooperativa Sociale eroga, direttamente o in compartecipazione in altri soggetti, corsi di formazione superiore dedicati a quanti hanno terminato il ciclo di studi superiori conseguendo i titoli idonei per l’accesso: Diploma di Tecnico Professionale di Quarto Anno o Diploma di Maturità.

Il Tecnico di installazioni civili ed industriali – Esperto di impianti frigoriferi ed in pompa di calore  è un profilo professionale che trova collocazione in imprese di varia dimensione, in prevalenza PMI, che si occupano di installazione e manutenzione di impianti termici, idraulici, di condizionamento, apparecchiature alimentari e di refrigerazione industriali. Svolge attività di installazione degli impianti e dell’approvvigionamento dei prodotti e dei servizi propri delle aziende che si occupano di impiantistica, affiancando il Responsabile Tecnico nel monitoraggio costante di tutte le attività previste durante la fase d’installazione. Opera in aziende che si occupano di collaudo, manutenzione e riparazione di apparecchiature alimentari e di refrigerazione svolgendo tutte le attività relative alla posa in opera. Al termine del percorso gli studenti avranno acquisito le competenze tecniche specifiche del profilo del frigorista che prevede la certificazione F-Gas, l’attestato di sicurezza in alta quota, entrambi rilasciati all’interno del percorso.

 

Per saperne di più

Il Tecnico progettista per l’automazione e i sistemi meccatronici integrati sviluppa e gestisce sistemi meccatronici, identificando la componentistica meccanica, elettromeccanica, elettronica, pneumatica e oleodinamica costitutiva del sistema in relazione al ciclo di attività previste. utilizzando le principali tecnologie abilitanti di Impresa 4.0. Si avvale delle tecnologie di prototipazione per realizzare lo sviluppo tecnico di dettaglio del prodotto, individuandone le componenti costruttive, il dimensionamento dei componenti, le soluzioni per la movimentazione. Realizza i modelli 3D dei componenti ottimizzandoli per il processo di lavorazione. Individua le tipologie di materiali appropriati che costituiscono il bene (sia esso una macchina o un componente) partendo dall’esame delle caratteristiche fisiche, tecnologiche e di lavorabilità degli stessi. Seleziona le tecnologie più appropriate nel rispetto dei criteri di lean manufacturing.

Per saperne di più

ll Tecnico per la logistica integrata ed intermodale è un esperto di logistica integrata ed intermodale che a seconda delle necessità del mercato del lavoro è in grado di lavorare in aziende manifatturiere, della media e grande distribuzione ed in aziende di trasporto e spedizione nazionale ed internazionale. Gli studenti svilupperanno competenze in diversi ambiti:

–  Logistica integrata: gestione della supply chain con programmazione e controllo del flusso e dello stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti, e gestione dei relativi flussi informativi. Pianificazione della rete distributiva.

–  Logistica della distribuzione: coordinamento delle attività di smistamento, movimentazione e stoccaggio delle merci, gestione delle relative informazioni; pianificazione strategica del modello logistico più adatto adeguando, rispetto a tali necessità, l’efficacia e l’efficienza del processo di rifornimento delle merci.

–  Logistica intermodale: programmazione delle operazioni (tempi, modi, costi) di carico, scarico, trasporto e movimentazione merci e adempimento delle procedure doganali, assicurative e bancarie per il trasporto internazionale.

Per saperne di più

Il Tecnico Superiore per la manutenzione degli aeromobili (categoria B1.1 EASA Parte 66), è una figura professionale con le seguenti competenze in uscita:

  • Cura la manutenzione dei componenti dell’aeromobile.
  • Riconosce le caratteristiche generali degli aeromobili e dei loro sottoinsiemi.
  • Controlla e valuta l’andamento dei dati sullo stato di funzionamento degli aeromobili e l’efficacia degli interventi, adottando gli opportuni provvedimenti.
  • E’ in grado di valutare situazioni di rischio ed indicare le misure di primo intervento ai fini del loro contenimento.
  • Ha conoscenza di tutti gli strumenti tecnologici per la manutenzione.
  • Possiede una chiara visione della normativa di settore.

La figura professionale di riferimento del percorso d’istruzione tecnica superiore  è quella di un tecnico di sistemi aeronautici che può operare in diversi ambiti aziendali e in particolare nella progettazione e nel montaggio delle costruzioni aeronautiche, svolgendo attività tecnico-gestionali quali: pianificare, organizzare e monitorare le risorse necessarie alla produzione di mezzi di trasporto in conformità alle norme di riferimento; operare nell’ambito di un processo di produzione di mezzi di trasporto nel rispetto di un piano programmato di attività; organizzare e sovrintendere le attività di supporto alla produzione di mezzi di trasporto.

Il Tecnico Superiore in Supply Chain & Operations Management è in grado di inserirsi nelle funzioni strategiche intrinseche alla filiera produttiva grazie alle specifiche competenze che gli permettono di presidiare le varie attività tipiche del settore logistico.

Il percorso formativo permette agli studenti di sviluppare competenze legate agli ambiti della logistica industriale e della logistica intermodale.

Nell’ambito della logistica industriale, il profilo professionale è in grado di elaborare, coordinare e controllare gli aspetti strategici e operativi della gestione della catena di produzione, ottimizzando la gestione della fornitura e della distribuzione, dal punto di vista dei tempi, dei costi e della qualità.

Nell’ambito della logistica intermodale il profilo professionale è in grado di pianificare, organizzare, dirigere e coordinare le procedure e le risorse necessarie per la spedizione e il trasporto di merci su territorio nazionale e internazionale.

Il Tecnico Superiore Meccatronico per l’Industria 4.0 Meccanica e Aeronautica è un profilo estremamente innovativo, che nasce dalla fusione di tre figure professionali: il tecnico per l’automazione industriale, il tecnico elettronico e il tecnico informatico. Tale profilo è fortemente in linea con le competenze richieste da INDUSTRIA 4.0, poiché integra conoscenze legate all’automazione, all’IoT, alla Big Data Analysis, alla robotica industriale e all’ICT e sviluppa una serie di soft skills legate al problem solving e al team building.

La figura professionale è quella di un tecnico che applica procedure, regolamenti e tecnologie proprie per gestire, organizzare, controllare e garantire l’efficienza, il corretto funzionamento e la sicurezza dei processi di produzione.

Il percorso formativo di Tecnico Superiore per la Logistica Sostenibile permette di sviluppare competenze legate agli ambiti generali della logistica industriale, della gestione dei trasporti e più nello specifico della logistica sostenibile.

Attraverso la frequenza del corso, il Tecnico Superiore sarà perfettamente in grado di inserirsi nelle funzioni strategiche della filiera produttiva grazie alle specifiche competenze in ambito economico-logistico, che gli permettono di presidiare diverse attività tipiche del settore con un approcciofortemente orientato alla sostenibilità socio-economico-ambientale dei processi logistico-produttivi, ispirato alla visione strategica della “triple bottom line” (people-planet-profit) e agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, che mirano alla minimizzazione dell’elevato impatto sociale e ambientale delle attività produttive, logistiche e distributive.

La figura è anche in grado di valutare l’adozione di modelli di business innovativi per una maggiore sostenibilità sociale e ambientale delle supply chain, quali ad esempio l’adozione di principi di closed-loop supply chains, o approcci tipici dell’economia circolare, comprendendone le leve manageriali e i tratti caratterizzanti al fine di facilitare, laddove opportuno e appropriato per l’azienda, la transizione verso tali modelli e approcci.

Il percorso IFTS intende formare un esperto di logistica integrata per il trasporto aereo che a seconda delle necessità emergenti dal mercato del lavoro sia in grado di lavorare in aziende della media e grande distribuzione operanti nel sedime aeroportuale ed in aziende di trasporto nazionale ed internazionale inerenti il trasporto aereo e intermodale.

Il profilo oggetto del corso è tarato sulle necessità logistiche del settore del trasporto aereo, per la gestione delle attività aeroportuali, delle compagnie aeree, degli operatori cargo e dei gestori dei servizi.

Percorso biennale, parallelo alla formazione universitaria, fortemente orientato all’inserimento nel mondo del lavoro e rispondente al bisogno di figure di alta professionalità nell’ambito del settore Legno Arredo. Si rivolge a giovani adulti in età lavorativa in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore che desiderano specializzarsi in marketing ed internazionalizzazione di impresa per il settore Legno Arredo.

Il Tecnico Superiore per la progettazione e l’industrializzazione nel settore legno arredamento opera per la realizzazione di nuovi prodotti di design, applicando tecnologie e strumenti innovativi coerenti con i processi produttivi introdotti grazie a Industria 4.0. Trasforma la proposta progettuale in progetto esecutivo occupandosi anche di ricercare materiali e sistemi avanzati e intelligenti. Nell’esercizio della propria attività si avvale di strumenti di simulazione per realizzare lo sviluppo di modelli virtuali ed è in grado di selezionare le tecnologie più appropriate di manufacturing avanzato, fabbricazione additiva e sottrattiva per la prototipazione e l’industrializzazione del prodotto del settore legno arredo.

Il “Tecnico per la progettazione e la prototipazione 4.0 nel legno-arredamento” prende in carico il progetto esecutivo a partire dall’idea sviluppata dal design fino alla realizzazione del prototipo. Segue tutti gli aspetti progettuali e realizzativi, coordinandosi con gli operai specializzati e gli eventuali fornitori. Conosce bene materiali, tecnologie e processi produttivi e possiede solide basi di design e disegno tecnico.

Per le funzioni che presidia questo ruolo si rendono  necessarie una continua integrazione e un repentino aggiornamento delle competenze professionali, con le innovazioni tecnologiche che sono state introdotte nei processi produttivi dall’avvento di Industria 4.0. Questo comporta inevitabilmente una capacità di apprendimento elevata ed una disponibilità ed interesse continuo verso tematiche non solo tecniche e che si acquisiscono prevalentemente sul campo attraverso una ricerca diretta ed indiretta di informazioni e attraverso relazioni e collaborazioni con tutti i soggetti, che con ruoli diversi sono coinvolti nei processi di innovazione.

Il Tecnico per la progettazione e la prototipazione 4.0 nel sistema casa in legno prende in carico il progetto esecutivo dell’edificio in legno ed è in grado di industrializzarne la produzione di tutte le sue componenti e di realizzare prototipi e oggetti finiti. Segue tutti gli aspetti progettuali e realizzativi, coordinandosi con gli operai specializzati e gli eventuali fornitori. Conosce bene materiali, tecnologie e processi produttivi e possiede solide basi di disegno tecnico industriale. Il Tecnico sarà in grado di:

  • interpretare ed analizzare la proposta del progettista, valutandone la coerenza tecnica;
  • realizzare tavole tecniche e abachi necessari per la realizzazione degli elementi costruttivi, anche attraverso l’uso di software di modellazione;
  • utilizzare software e macchinari per la prototipazione;
  • organizzare e gestire la produzione degli elementi costruttivi utilizzando sistemi di produzione tradizionale e innovativi come additive manufacturing e sistemi basati su controllo remoto.