Operatore Meccanico

L’INDUSTRIA 4.0 HA BISOGNO DI MECCANICI E FA CRESCERE L’APPRENDISTATO

Secondo un’analisi di Confartigianato tra luglio e settembre sono previste 117.560 assunzioni legate “all’innovazione tecnologica” e, tra esse, molto ricercate sono le figure legate alla meccanica. Ciò è dovuto, secondo lo studio, agli incentivi connessi a Industria 4.0, che contribuiscono a smuovere il mercato del lavoro. Nel dettaglio, le aziende sono alla ricerca di 34.940 persone che abbiano la qualifica o il diploma professionale in meccanica ma, come spiega sempre l’analisi, hanno difficoltà a reperire tali figure. In particolare, risultano quasi introvabili gli addetti all’installazione di macchine utensili e gli addetti alla gestione di macchine a controllo numerico (manca rispettivamente il 64% e il 58% degli esperti in tali professioni).

ASLAM, nel suo impegno nella formazione professionale, ha rilevato da sempre questa necessità da parte delle imprese, ed è per questo che nella sua offerta formativa annovera i corsi di Operatore Meccanico (qualifica) e di Tecnico per l’Automazione Industriale (diploma), che si tengono entrambi presso la sede di San Macario di Samarate (Va).

Ma c’è di più. Confartigianato sottolinea che l’apprendistato sta diventando una strada sempre più percorsa per reperire le figure professionali mancanti. Questo tipo di contratto infatti tra maggio 2016 e maggio 2017 ha registrato una crescita del 27,2%, permettendo di immettere nel mondo del lavoro 258.631 giovani. Protagoniste di questo boom sono state soprattutto le micro e piccole imprese. Ed è proprio la via dell’apprendistato quella che ASLAM sta percorrendo con convinzione per rispondere alle necessità del tessuto imprenditoriale del territorio in cui opera e per consentire, nel contempo, ai propri studenti di mettere in pratica da subito quello che si impara a scuola.

Tutto ciò rappresenta un dato da prendere seriamente in considerazione da parte di quei ragazzi, e delle loro famiglie che, alla fine della scuola media, si apprestano a decidere quale scuola frequentare in futuro.